top of page

progetto totale

camera di commercio

Fondazione Achille Castiglioni

2014 Milano

pagina

in costruzione

page under construction

A cura di: Giovanna Castiglioni e Carlo Castiglioni 

Grafica di: Marco Marzini

Progettazione e realizzazione: Marco Marzini

Con la collaborazione di:

Barrisol

Camera di Commercio di Milano

Fap Resine

Stilnovo

DSC_2079.JPG
cartolina-progetto-totale-stampa-fronte.

Nel 1952 Achille e Pier Giacomo Castiglioni ottennero l’incarico per ristrutturare l’intero palazzo della Camera di Commercio in parte distrutto dai bombardamenti del 1943.

La progettazione e la ristrutturazione avviate nel 1953 terminarono con l’inaugurazione nel 1958. Il lavoro fu particolarmente complesso sia per quanto riguarda la realizzazione degli spazi operativi (salone mercati, mercato grani, salone per il pubblico, sala conferenze, ecc.) sia per la realizzazione dei locali della direzione del primo piano, dove hanno trovato spazio alcune opere artistiche eseguite ad hoc (la statua in bronzo di Sant’Ambrogio dello scultore Mario Negri nell’atrio, la vetrata di Cristoforo De Amicis al primo piano, Concetto spaziale di Lucio Fontana nella galleria delle conferenze oltre ai quadri di Gaetano Previati esposti nella sala Consiglio). Inoltre i fratelli Castiglioni hanno per questo progetto appositamente disegnato anche alcuni oggetti di arredo, lampade, tavoli, sedute.

Questo lavoro si configura quindi come un ‘progetto totale’ dove i progettisti sono intervenuti operando su tutti gli aspetti della ristrutturazione – esterni, interni, arredo, illuminazione –, coinvolgendo diverse aziende e fornitori e utilizzando molti materiali e lavorazioni e che, oggi, coinvolge lo sterminato materiale d’archivio della Camera di Commercio e della Fondazione Achille Castiglioni. La sovrabbondanza di informazioni e di materiali quasi disorienta. L’invito è quello di lasciarsi andare all’esplorazione perché l’orientamento di senso e di percorso è a discrezione dell’ospite.

Lo scopo dell’esposizione Progetto totale è mostrare la ricchezza e la complessità dell’iter progettuale compiuto per Camera di Commercio, dandone una visione d’insieme attraverso la ricostruzione di un ambiente il più possibile vicino all’originale con la presenza di documenti inediti, oggetti realizzati ad hoc e riedizioni realizzate in tempi successivi.

ingresso6.jpg

La mostra è articolata in tutti gli spazi della Fondazione Achille Castiglioni per ripercorrerne passo passo gli elementi compositi del progetto. 

Nell’atrio dell’ingresso della Fondazione è posizionata una gigantografia rappresentante la facciata della Camera di Commercio (lato via Meravigli) per introdurre il visitatore alla mostra e fornirgli anche le informazioni per visitare le opera d’arte custodite presso la sede della Camera di Commercio.

La facciata principale su via Meravigli, opera del 1880 degli ingegneri Ponti e Bordoli con aggiunte dell’architetto Ulisse Stacchini del 1943, è stata in gran parte danneggiata dai bombardamenti; l’opera di ristrutturazione si è realizzata principalmente nel sostituire ai due ordini di finestre arcuate preesistenti tre ordini di finestre (con l’aggiunta di un terzo piano). Sono stati invece conservati e ricostruiti la trabeazione tra il piano terra e il primo piano, i tre balconi, tutti i portali a piano terra comprese le colonne abbinate e il cornicione di gronda con il fregio, le mensole e i rosoni.

courtesy of Fondazione Achille Castiglioni

la mostra

Copia di disegno allestimento.jpg

i cilindri rotanti

sistema espositivo a rotante continuo

20200421_125241_edited.jpg
schema tralicci.jpg
20200421_125250_edited.jpg

materiali in mostra

Rumori e punti di vista di via Meravigli